INCUBATORE NON TECNOLOGICO DI IMPRESE GIOVANILI “Asti Città GREEN”

IL COWORKING

Il progetto nasce come coworking e si ispira ad un nuovo concetto di ufficio basato sulla condivisione e sulla collaborazione. Spazi dedicati alle aziende, ai professionisti e alle nuove generazioni di freelance, combinando le esigenze di organizzazione e il bisogno di flessibilità, il bello dell'indipendenza e il vantaggio della condivisione, per una comunità attiva di liberi professionisti, imprese e innovatori.

La condivisione degli spazi di lavoro e la presenza in uno stesso luogo fisico di professionisti all’opera crea in maniera quasi naturale l’ambiente più adeguato per far nascere sinergie e progetti comuni - oltre a garantire una elevata qualità dell’ambiente di lavoro. Attualmente il coworking collabora anche con le due nuove realtà imprenditoriali rappresentate da Astinnova e Innuva.

L'INCUBATORE DI IMPRESE

Nel corso del 2014 si è sviluppato e consolidato il progetto dell’incubatore d’imprese, finanziato da FinPiemonte con i fondi del Piano Giovani 2011/2013 Misura 5 attraverso il Bando per il sostegno finanziario a favore di “Incubatori non Tecnologici”

L’incubatore non tecnologico d’imprese giovanili Asti Città Green, è da intendere come scuola/laboratorio per il mondo degli affari e si rivolge ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 35 anni che hanno da poco avviato o sono in procinto di avviare UN’ATTIVITÀ ECONOMICA NON TECNOLOGICA che si caratterizza per un approccio comunque innovativo, creativo e di valore aggiunto in riferimento alle vocazioni del territorio Astigiano, vocazioni che rimandano ad AMBITI CARATTERIZZATI DA ZERO O BASSA TECNOLOGIA, come il settore dell’enogastronomia, dei prodotti tipici, del turismo e della cultura, del benessere, della green economy intesa in senso ampio, sostenibile e non esclusivo, del welfare locale e della gestione dei beni e delle tradizioni locali. L'incubatore accoglie i giovani e le start-up per un periodo di tempo limitato, formandoli, supportandoli nella scelta del business-plan e preparandoli per entrare nel mercato reale. In alternativa e al termine di questo percorso, la start-up può trovare ancora nel coworking uno spazio dove poter continuare lo sviluppo della propria impresa in un contesto di comunità lavorativa. Il coworking continua quindi ad essere una struttura che può offrire alle giovani start up il naturale completamento del proprio percorso formativo.

Attualmente, dopo la fase di formazione e tutoraggio sono operative una decina di start up intorno alle quali gravitano circa venticinque giovani imprenditori. L'incubatore è al momento in fase di ulteriore implementazione.

 

Vai all'inizio della pagina